Indirizzo professionale manutenzione e assistenza tecnica

Con la riforma della scuola secondaria di secondo grado, gli indirizzi del vecchio ordinamento meccanico-termico, elettrico-elettronico e marittimo si rinnovano, confluendo nel nuovo settore "Industria e artigianato".

Il Diplomato dell’istruzione professionale nell’indirizzo "SERVIZI PER LA MANUTENZIONE E L'ASSISTENZA TECNICA" ha le competenze per gestire, organizzare ed effettuare interventi di installazione e manutenzione ordinaria, di diagnostica, riparazione e collaudo relativamente a piccoli sistemi, impianti e apparati tecnici, anche marittimi.

POSSIBILI SBOCCHI PROFESSIONALI

DOVE

Il Diplomato in "Servizi per la manutenzione e l’assistenza tecnica" possiede competenze tecnico-professionali riferite alle filiere dei settori produttivi generali (elettronica, elettrotecnica, meccanica, termotecnica ed altri) e specificatamente sviluppate in relazione alle esigenze espresse dal territorio

COSA

Il Diplomato in "Servizi per la manutenzione e l’assistenza tecnica" è in grado di:

Comprendere, interpretare e analizzare schemi di impianti.

Utilizzare, attraverso la conoscenza e l’applicazione della normativa sulla sicurezza, strumenti e tecnologie specifiche.

Utilizzare la documentazione tecnica prevista dalla normativa per garantire la corretta funzionalità di apparecchiature, impianti e sistemi tecnici per i quali cura la manutenzione.

Individuare i componenti che costituiscono il sistema e i vari materiali impiegati, allo scopo di intervenire nel montaggio, nella sostituzione dei componenti e delle parti, nel rispetto delle modalità e delle procedure stabilite.

Utilizzare correttamente strumenti di misura, controllo e diagnosi, eseguire le regolazioni dei sistemi e degli impianti .

Garantire e certificare la messa a punto degli impianti e delle macchine a regola d’arte, collaborando alla fase di collaudo e installazione .

Gestire le esigenze del committente, reperire le risorse tecniche e tecnologiche per offrire servizi efficaci ed economicamente correlati alle richieste.

COME

Osserva i principi di ergonomia, igiene e sicurezza che presiedono alla realizzazione degli interventi;

Organizza e interviene nelle attività per lo smaltimento di scorie e sostanze residue, relative al funzionamento delle macchine e per la dismissione dei dispositivi;

Utilizza le competenze multidisciplinari di ambito tecnologico, economico e organizzativo presenti nei processi lavorativi e nei servizi che lo coinvolgono;

Gestisce funzionalmente le scorte di magazzino e i procedimenti per l’approvvigionamento;

Reperisce e interpreta documentazione tecnica;

Assiste gli utenti e fornisce le informazioni utili al corretto uso e funzionamento dei dispositivi;

Agisce nel suo campo di intervento nel rispetto delle specifiche normative ed assumendosi autonome responsabilità;

Segnala le disfunzioni non direttamente correlate alle sue competenze tecniche;

Opera nella gestione dei servizi, anche valutando i costi e l’economicità degli interventi.

Controlla e ripristina, durante il ciclo di vita degli apparati e degli impianti, la conformità del loro funzionamento alle specifiche tecniche, alle normative sulla sicurezza degli utenti e sulla salvaguardia dell’ambiente.